2008:
riconoscimento a Bruno Boero

Il riconoscimento del Torino BasketOver 2008 a Bruno Boero:
un coach dai capelli bianchi, grande Guru e maestro del Basket !!

Le immagini della giornata

Nato a Torino,ecco il suo prestigioso Curriculum:

  • Torinese, 76 anni, una vita consacrata al basket.A soli 20 anni inizia ad allenare nella Crocetta di Torino, dopo aver giocato sino alla serie A (quando esisteva la Prima Serie). Nella sua Città lavorerà per dieci anni, vincendo consecutivamente cinque titoli regionali allievi e juniores e approdando successivamente a tre finali nazionali ed a due promozioni alla serie B ed alla serie A con l’Auxilium Torino.
  • Nel  1969  passa  al  settore  giovanile  della  Ignis  di  Varese,  al  primo  anno dell’era Nikolic.
  • A trentadue anni esordisce nella serie A1 a Milano come capo allenatore (il più giovane coach, a quel tempo, della serie A), lavorando fianco a fianco con il coach Tommy Heinshon, NBA Boston Celtic’s, e attuale commentatore televisi- vo per la medesima franchigia.
  • Dal 1972 al 1990 allena rispettivamente a: Milano (serie A1), Firenze (B), Pa- dova (B), Livorno (A2), Roseto (A2), Asti (B), Trapani (B1).
  • Miglior allenatore italiano della serie B nell’anno 1986.
  • Nell’estate del 1990 viene scelto dalla Benetton Treviso come responsabile tec- nico e organizzativo del settore giovanile: durante il quadriennio 1990-1994 il club trevigiano diventa finalista di tutti i campionati nazionali e partecipa a do- dici finali nazionali su dodici, vincendo tre titoli italiani con il coach Paolo Sfriso (Allievi’91, Cadetti’92, Juniores’94) e due di vice-campione italiano (Cadetti’91 e Cadetti’93): tali record giovanili sono tuttora difficilmente reggiungibili tra i club italiani.
  • Nel triennio successivo 1995-1997 ritorna all’Auxilium Torino come responsabile del settore giovanile e le squadre torinesi centrano le finali nazionali con i Cadetti nel 1995, Cadetti 1997, Juniores 1997 con il coach Romeo Sacchetti.
  • Dal 1998 al 2000 è responsabile del settore giovanile della Snai Montecatini: il club vince il titolo italiano Juniores nell’estate del 2000.
  • Nel 2001 si trasferisce a Faenza, dove lavora con il settore giovanile, allenando nel campionato di B2, sino alla stagione 2006-2007.
  • Dal 2008 al 2010 collabora con il settore giovanile della Pallacanestro Budrio (Bologna) come responsabile del settore giovanile.
  • Nel 2011 è responsabile del settore giovanile della pallacanestro Olimpo Alba in cui opera attivamente sino al Luglio 2013.
  • È allenatore tesserato FIP dal 1961
  • È Allenatore Benemerito di Eccellenza
  • “Targa d’Onore d’Argento della F.I.P. 2012”, quale riconoscimento della lunga dedizione al mondo della Pallacanestro e della divulgazione tecnica.
  • È allenatore FIBA.Nel 2015-16 collabora con la Universal Basket 2010 Modena
  • Nel corso dei 53 anni di panchina, di cui oltre trenta con i Settori Giovanili, compie numerosi viaggi di studio negli USA.
  • È il primo allenatore negli anni ’70 a presentare e sviluppare il “Sistema Ball – handling” come approccio didattico ai fondamentali con palla, poi a divulgare i concetti base della difesa con “aiuto e recupero” ed a parlare della “difesa sul pick&roll” (su “Giganti del basket”e “Superbasket”).
  • E’ stato il primo coach ad introdurre in Italia il modello americano del “Summer camp” nell’estate del 1974 ad Aosta, con il coach Gianni Asti e gli allora giovanissimi Federico Danna e Roberto Richini.
  • all’APG Coaching Camp è stato coordinatore dell’APG Coaching Camp  in simbiosi con il Master GIBA a Ravenna dal 22 al 28 giugno 2008. Il coach piemontese, uno dei Maestri della pallacanestro italiana, coordinerà e seguirà l’attività degli otto giovani allenatori che parteciperanno, ospiti dell’APG, al Master GIBA, ormai arrivato alla sua ottava edizione, a contatto diretto dello staff tecnico. Si preannuncia un’esperienza unica per chi vuole approfondire le problematiche del coaching.
  • In tali camp ha lavorato in stretta collaborazione con importanti allenatori di High-School, College, ed NBA (Dick Di Biaso, Mike Schuler, Jack Mc Kinney, Bob Nichols, Richard Percudani, Paul Westhead…): nel luglio 2014 siamo riusciti ad averlo di nuovo in campo in Piemonte al Chantaloba Camp diCantalupa (Torino) dove ha festeggiato il quarantesimo anniversario del primo camp in Italia.
  • Inoltre ha mantenuto nel tempo contatti personali per un continuo aggiorna- mento tecnico con altri grandi allenatori quali: Claire Bee, Bobby Knight, Morgan Wootten, John Killilea, Howie Landa, John Calipari, Digger Phelps, coch “K”, Pete Gaudet …
  • Nel corso della carriera ha scoperto o allenato giocatori del calibro di: Caglieris, Marietta, Benatti, Sacchetti, Della Valle, Trucco, Chiarini, Dell’Agnello, Mandelli, Aldi, Tosi, Scarone, Agosta, Chiacig, Marconato, Carraretto, Abbio, Vanuzzo, Gatto, Ress.
  • Ha svolto un’intensa attività di formazione per conto della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP), tenendo lezioni e clinic in varie sedi italiane.
  • Inoltre ha tenuto Clinic Internazionali per conto dell’Associazione Mondiale degli Allenatori (WABC), rispettivamente in: Siria, Spagna, Germania, Ghana, Isole Canarie tra gli anni 1985 e 1989.
  • Autore del libro: “Il Sillabasket”, edito nel 2015
  • E’ autore di numerose traduzioni, articoli e pubblicazioni tecniche originali, alcune delle quali compaiono sul suo sito,  www.brunoboero.it, online dall’anno 2008 e che conta nel 2015,  800.000 visitatori e contatti da sessantacinque paesi.

Nell’ambito delle manifestazioni “Amici di Franco e Billo” 2008 e stato organizzato da Torino BasketOver in collaborazione con il CNA Piemonte e Akena,un clinic in cui Coach Bruno Boero  ha parlato in campo sul tema:
“Il Passaggio questo Sconosciuto”
Palazzo dello Sport – Parco Ruffini di Torino Domenica 15 Giugno 2008 

 

Lascia un commento