Frossasco "Billo", Torino

2008:
riconoscimento a Bruno Boero

Il riconoscimento del Torino BasketOver 2008 a Bruno Boero: un coach dai capelli bianchi, grande Guru e maestro del Basket !! Le immagini della giornata Nato a Torino,ecco il suo prestigioso Curriculum: Torinese, 76 anni, una vita consacrata al basket.A soli 20 anni inizia ad allenare nella Crocetta di Torino, dopo aver giocato sino alla serie A (quando esisteva la Prima Serie). Nella sua Città lavorerà per dieci anni, vincendo consecutivamente cinque titoli regionali allievi e juniores e approdando successivamente a tre finali nazionali ed a due promozioni alla serie B ed alla serie A con l’Auxilium Torino. Nel  1969  passa  al  settore  giovanile  della  Ignis  di  Varese,  al  primo  anno dell’era Nikolic. A trentadue anni esordisce nella serie A1 a Milano come capo allenatore (il più giovane coach, a quel tempo, della serie A), lavorando fianco a fianco con il coach Tommy Heinshon, NBA Boston Celtic’s, e attuale commentatore televisi- vo per la medesima franchigia. Dal 1972 al 1990 allena rispettivamente a: Milano (serie A1), Firenze (B), Pa- dova (B), Livorno (A2), Roseto (A2), Asti (B), Trapani (B1). Miglior allenatore italiano della serie B nell’anno 1986. Nell’estate del 1990 viene scelto dalla Benetton Treviso come responsabile tec- nico eContinue reading

Solidarietà

C.R.E.SLA
per Massimo

I ricavati delle manifestazioni andranno all’associazione C.R.E.SLA Centro Regionale Esperto di Sclerosi Laterale Amiotrofica del Dipartimento di Neurosciente “Rita Levi Montalcini” dell’Università degli Torino, AOU Città della Salute e della Scienza di Torino, Via Cherasco 15,Torino, diretta dal Prof Adriano Chiò e dal Prof. Andrea Calvo che hanno seguito e lottato insieme a Massimo nella lotta contro questa malattia. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto  al C.R.E.SLA di Torino, che si occupa di Sclerosi Laterale Amiotrofica. Nell’arco degli anni  per contribuire alla raccolta fondi hanno offerto la loro maglia Belotti e Glick del Torino, Thevez e Dybala della F.C. Juventus, Higuain del Napoli, Sacchetti (Sassari)  e Auxilium 

Torino

2006 un anno da ricordare:
Dido’s Day

“Per tutto c’è un momento, e il tempo per ogni azione, sotto il sole. C’è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per seminare e un tempo per raccogliere, un tempo per parlare e un tempo per tacere..” (ecclesiaste 3-11) Potrei aggiungere alle parole del Profeta, che c’è un tempo per scrivere e un tempo per smetterla. Però, chissà, ora che ho chiuso la parte più importante della mia vita e risiedo un periodo dell’anno a Seattle, la mia Shangri-la, e l’altro periodo in Italia, la mia patria, potrebbe tornarmi la voglia di ricominciare………Mi è parso opportuno, dopo tanti anni di silenzio, salutare gli amici lettori ringraziarli per l’affetto dimostratomi in tanti anni…….Cosa fa l’Eternauta in America?………Qui dove è facile vivere in sintonia con la natura, si può pensare e ceracre di capire se, come diceva Malroux, si è riusciti a fare la cosa migliore che può fare un uomo: compiere il maggior numero di esperienze e trasformarle in coscienza…Ancora un saluto dall’Eternauta, e chissà, arrivederci. Dido Guerrieri (..da “IL TACCUINO”) Immagini della Giornata Storica Dido Guerrieri Parlare di Dido Guerrieri è come aprire un album di ricordi e sfogliare pagine ricche di fotografie non ancoraContinue reading

Frossasco "Billo", Solidarietà, Torino

Chi era Sandro Franzin “Billo”

Sandro….soprannominato simpaticamente “Billo”, nasce a Pinerolo nel 1953. Inizia a Giocare a Basket nell’oratorio salesiano della Crocetta a Torino. Nel 1970-71 gioca nella Reale Società Ginnastica di Torino e conquista il campionato di serie B. Frequenta l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Torino e vince 3 Campionati Nazionali Universitari. Viene contattato da molte squadre di serie A ma lui nel 1977-78-79 sceglie di giocare alla MECAP di Vigevano in serie B e porta la squadra prima in serie A2 e poi in A1. gioca al fianco di giocatori come Jellini, Malagoli, Crippa, Delle Vedove, Solman Damir, Mayes Clyde. Allenato da allenatori come Richard Percudani , Gianni Asti (di Varese), Piero Pasini, Bruno Boero, Giorgio Maule, Enrico Delmastro. Nel 1976, alla nascita di Arianna, viene a vivere a Frossasco. Nel 1979-80 gioca in serie A nella Grimaldi Auxilium Torino ed in seguito continuò a giocare in Piemonte e mentre stava provando e si accingeva a giocare ad Alba, scompare prematuramente nel 1984 all’età di 31 anni, poco dopo la nascita del secondogenito Marco. Sandro è stato un ragazzo ed un giocatore stimato in tutto l’ambiente cestistico Piemontese e Nazionale: un esempio da seguire per i nostri piccoli atleti al fine diContinue reading